La pubblicità televisiva, commerciale è il colossale veicolo dell'ideologia, del culto della ricchezza; al potere incontrastabile di questa ideologia, si associano mitologie di massa, i grandi "miti analfabeti" di cui lo Sport e il massimo esempio e che rientra anch'esso nel culto della ricchezza.

I grandi creatori della pubblicità commerciale, sono i veri e a modo loro geniali "intellettuali organici" della vincente "dittatura della ricchezza". All'ideologia della ricchezza si affiancano altre mitologie di massa: i "miti analfabeti" come quello dello sport.

L'unico scenmario prevedibile è quello di un continuo accumulo di spazzatura

I dinosauri sono scomparsi dalla terra, si sono estinti perchè hanno portato alle estreme conseguenze la "legge del più forte che divora il più debole". Gli erbivori avevano distrutto tutte le piante di cui si cibavano e i carnivori avevano divorato tutti gli erbivori. L'uomo sembra avviato a fare la stessa fine?

Aristotele aveva già studiato il fenomeno della speculazione e del mercato finanziario. Con il nome Crematistica indicò l'arte di sviluppare ricchezza facendo della moneta l'inizio e la fine dello scambio, non solo il suo semplice strumento.

Nel libro IX° Repubblica, Platone individua la causa originaria della crisi della democrazia nela proliferazione del numero degli schiavi sotto l'effetto della libera circolazione delle merci e nella conseguente espulsione di un crescente numero di cittadini dal mondo della produzione, del lavoro, della ricchezza, con il conseguente loro impoverimento materiale e spirituale e la divisione crescente della società (e delle città) fra ricchi e poveri. Non sta ora accadendo la stessa cosa nei paesi democratici sviluppati con la crescente sostituzione della forza lavoro libera, salariata dai cittadini ad opera delle macchine (dei robot che sono i nuovi schiavi e degli extracomunitari che, come i robot, sono anch'essi i nuovi schiavi)?

La politica economica pseudo liberale: Privatizzare i profitti e pubblicizzare le perdite! Il mestiere del fornaio rende? Allora lo Stato non produce pane. Il servizio di distribuzione dell'acqua è oneroso? Allora se ne dovrà occupare lo Stato!

La politica è una periferia subalterna del potere tecnico e finanziario. I luoghi elettivi sono marginali rispetto ai luoghi della Borsa e della Banca."L'unico contropotere al Capitale non appartiene allo Stato, bensì alla società civile globale e alla monteplicità dei suoi protagonisti; in altre parole esso si incarna nella figura del consumatore politicizzato, il cui "rifiuto" ad acquistare rappresenta un'arma letale contro il capitalismo

Capitale salario e Capitale di immobilizzo. Oggi gli imprenditori sono più impegnati ad aumentare il secondo che dà profitti più facili e sicuri rispetto all'impiego del primo in azienda.

La locomotiva a vapore era destinata a trasformarsi nel carro funebre su cui l'assolutismo e il feudalismo avrebbero compiuto l'estremo viaggio.

Il capitalismo anglosassone sorge con la scoperta della macchina a vapore che fornisce una fonte di energia indipendente dei fenomeni naturali e della legge sulle recinzioni la "Enclosure Act" che pone fine al libero uso dei pascoli e dei boschi e spinge centinaia di migliaia di contadini, pastori e artigiani a proletarizzarsi nei bassi fondi dei centri urbani.

l mercato prospera nell'incertezza (di volta in volta chiamata competitività, deregolamentazione, flessibilità) e ne produce sempre di più per il proprio nutrimento

Gli americani hanno il culto della verità, della parola data. Chi mente è fuori, viene cacciato fuori, merita la lettera "A" scarlatta. Ciò vale per il racconto di N. Hawthorne come, secoli dopo, per Richard Nixon.

Per gli americani chi fa un lavoro eccezionale è giusto che venga pagato in maniera eccezionale. In un paese senza storia solo il danaro può compensare l'eccellenza.

Con l'introduzione dell'aratro si ebbe una radicale trasformazione nel possesso delle terre. Con la nuova tecnica un uomo poteva coltivare una estensione di terra molto più vasta di quella che poteva lavorare con la zappa, sicchè divenne economicamente redditizio (e logico) avere diritti di proprietà su un'area più estesa.

Con l'assillo del Baco da Millennio, l'America ha scoperto l'utilità dei cd "I.T. coolies" (i manovali indiani della Information Tecnology) capaci di risolvere i problemi di software a prezzi bassisimi e in tempo reale via internet.

Bangalore: la Silicon Valley dell'India. Non vi si produce nulla di materiale, solo soluzioni, programmi e linguaggi codificati, idee. Niente ciminiere, niente colonne di Tir, niente smog e tanto verde

Uno dei fattori del boom indiano dovuto alla delocalizzazione in India di molte industrie dei servizi, è la mano d'opera anglofona a basso costo. La lingua inglese è il maggior lascito fatto all'India dalla GBR.

Abele è pastore / allevatore (economia silvo pastorale primitiva). Caino è agricoltore / coltivatore ed è padre della cultura dell'arte e della scienza. Tra i suoi discendenti c'è Edoch (costruttore di città) Jabal (padre di quanti abitano sotto le tende presso il bestiame: pastori nomadi, beduini), Jubal (padre dei suonatori di cetra e flauto), Tubalkain (il fabbro, padre di quanti lavorano il rame e il ferro). Arte e scienza per la Bibbia, nascono da una sorgente inquinata, con una venatura negativa.

Il capitalismo industriale (dal XVIII-XIX sec.) è stato una prerogativa dell'Europa (Occidentale) ma quello "mercantile" che lo ha preceduto (sec. XVI) era fiorito anche in Oriente. Ma poi, a dare il primato all'Occidnete europeo sono stati il Rinascimento (Umanesimo) con il suo rinnovare gli studi e il suo processo di secolarizzazione sfociato nella rivoluzione scientifica; quindi la Riforma Protestante che ha dato l'impulso decisivo allo spirito del capitalismo, quindi l'espansione coloniale.

Il timone e la bussola erano noti prima in Cina che in Europa. Il mulino a vento è stato importato dal mondo islamico. I concetti di latitudine e longitudine, derivati dall'opera di Tolomeo (ellenistico). La tecnica degli altoforni per la fusione del ferro era già diffusa in Cina, come i caratteri di stampa fusi in metallo. Anche la polvere da sparo è stata inventata dai cinesi. Tuttavia è in Occidente (Europa) che furono sviluppate le armi da sparo.

Paradossalmente la Cina comunista ha alterato l'equilibrio mondiale tra profitto e salario, a favore del primo, a favore dei detentori dei capitali.

 Ormai anche le industrie cinesi delocalizzano in India e nei paesi poveri del Sud Estasiatico, dove il costo del lavoro è più basso.

In Cina il tè sta per essere soppiantato dal caffè, energico e tonificante, una sferzata di aggressività più adatta alla competizione capitalista.

La Cina tiene soggiogato il Tibet per essere padrona dei ghiacciai himalayani, da cui nascono i più grandi fiumi asiatici (Gange, Brahmaputra, Mekong, Irrawaddy, Yangtzè) e da cui dipendono, quindi, le principali risorse idriche sue e di tutti gli altri Paesi confinanti (India, Pakistan, Banglades, Vietnam) !!

RENMINBI  o YUAN: la moneta cinese. La Wall Street sta per essere soppiantata dalla "Great wall street" la via della "Grande Muraglia

La classe dirigente indiana (a comincaire da Nehrn) si è formata nelle migliori Università inglesi e americane! Ma ha poi saputo investire nell'istruzione e nella ricerca anche in casa propria.

Nell'era del mercato globale sta tramontando il modello tradizionale della Corporations, sostituito dalla platform companies. Le società "piattaforma" non producono in patria; in patria progettano, elaborano disegni di prodotti, ma non producono direttamente nulla. Sanno dove i prodotti sono richiesti e li fanno produrre in loco con la loro marca, scaricando sui produttori locali tutte le questioni della quotidianità manifatturiera, le dispute sindacali, i noiosi rapporti con le autorità locali, i problemi ecologici e così via (America oggi). Alla guida delle platform companies non c'è il fondatore - padrone, non c'è il manager, ma il Chief Executive Officier (CEO).

I chief executive officer (c.e.o.) è l'homo novus del potere globale, il samurai dell'Occidente, il "regista della cabina di comando" dell'economia mondiale. Lui non legge. Pianifica. Non sa. Istituisce. E Decide senza esitazioni ("La coscienza ci fa codardi ed esitanti" diceva Shakespeare). Non è più un tecnocrate (padrone dell'azienda e capo carismatico: Non è più "l'agente dell'azionista", è un tecnico, un "tornitore di uomini" che non fa leva sulle emozioni, un robot umano, senza la dimensione delle passioni delle emozioni delle idee.

Il risparmio nel costo-lavoro è molto più ridotto nell'idustria automobilistica (dove è richiesta la massima automazione e la più moderna tecnologia - robot nelle catene di montaggio), rispetto all'industria manifatturiera del tessile e della calzatura.

La delocalizzazione finisce per cambiare il ruolo sociale, il volto del capitalista - imprenditore davanti ai suoi conterranei. Viene sempre più meno la funzione sociale del capitale, che non rappresenta più un beneficio per il territorio in cui opera, dove non ha più ricadute benefiche in termini di ricchezze e lavoro.

Il vantaggio tecnologico ed economico acquisito dall'Europa (dall'Occidente) rispetto al mondo orientale e islamico a partire dal XVI secolo, fu dovuto essenzialmente a fattori culturali, politici, religiosi

La globalizzazione sta confermando l'osservazione di Adam Smith secondo cui, mentre il proprietario della terra è necessariamente un cittadino del paese in cui si estende la sua proprietà, ... il proprietario del capitale è in verità un cittadino del mondo e non è necessariamente legato a nessun paese in particolare.

Soltanto verso il 1500 l'Europa aveva raggiunto la parità tecnologica con l'Islam e l'Oriente. Lo sviluppo dell'industria tessile in Inghilterra, che ha portato alla c.d. Rivoluzione industriale, è debitore delle antiche tecniche di tessitura e filatura sviluppatesi in Cina e India, fatte proprie e perfezionate dal mondo Islamico.

Le Madrasse musulmane, specie di suole o collegi universitari, hanno preceduto le Università europee del XII secolo. Nel mondo Islamico erano molto più diffusi i libri, che non in quello cristiano, grazie alla diffusione della carta, importata dalla Cina.

Oggi, nell'era del mercato globale, è praticamente rovesciato il motto del manifesto di Marx: "Capitalisti di tutto il mondo, unitevi!".

E' il modo di produzione di una società a determinare i suoi rapporti politici, ideologici, culturali. E' la classe dominante di una società a determinare ciò che è moralmente giusto o sbagliato.

E' forse già possibile ipotizzare un mondo diviso tra pensatori - ideatori di prodotti nella cabina di comando delle "società piattaforma" e puri esecutori - produttori. Un mondo che riprodurrebbe su scala planetaria la divisione fra Signori e iloti, fra padroni e servi. La massa dei disoccupati dei paesi tecnologicamente avanzati, passeranno da operai a operatori nella società della conoscienza e della informazione, oppure dediti all'"ozio creativo"del tempo libero.

The pursuit of happiness; la ricerca della felicità degli americani, costituzionalmente garantita, si è tradotta nella pursuit of loneliness: la ricerca della solitudine.

1) Rinascimento italiano. 2) Rivoluzione industriale inglese. 3) Entrata di Cina e India nel mercato globale. Sono tre grandi eventi della storia universale

Il motto della rivoluzione francese è dottrinario e ideologicamente universaleggiante "Libertè, Egalitè, Fraternitè". Quello dei rivoluzionari americani è pragmatico e molto più prosaico: "No taxation without representation". Gli americani sono i soli veri primitivi del mondo odierno.

La Rivoluzione Industriale, razionalizzata dall'illuminismo nelle sue due varianti liberale e marxista, capovolge i rapporti antichi tra natura ed economia, assoggettando la prima alla seconda e porta all'estremo parossistico la "meccanizzazione della concezione dell'universo" seicentesca, proclamando il predominio assoluto della Tecnica (Deve essere realizzato tutto ciò che la tecnologia può realizzare. Qui ha inizio la Modernità. "Incipit tragoedia" (E. Severino)

La Rivoluzione "parlamentare" di Cromwell con l'autorizzazione alle "enclosures", favori ai latifondisti (di cui era prevalentemente composto il Parlamento) aumentando la produttività delle terre, ma buttò milioni di contadini alla fame, pronti a servire da "carne da macello" per la incipiente rivoluzione industriale.

Struttura della società: La struttura ha tre livelli: a) condizioni della produzione: clima, vegetazione, materie prime ect. b) mezzi di produzione: attrezzi, utensili, macchine. c) rapporti di produzione: suddivisione del lavoro, rapporti di proprietà. I rapporti materiali, economici e sociali. Sovrastruttura della società: il modo di pensare, le istituzioni politiche, le leggi, la religione, la morale, l'arte, la filosofia, la scienza.

Tycoon (magnate, grande finanziere, persona ricca e potente) deriva dal giapponese Taikun, uno dei titoli dei grandi signori Sogun. Si afferma negli USA come figura centrale sulla scena politica. Non ha bisogno di corteggiare gli elettori. Gli basta dare ordini agli eletti.

 

Warning: INSERT command denied to user 'Sql407221'@'62.149.143.155' for table 'watchdog' query: INSERT INTO watchdog (uid, type, message, variables, severity, link, location, referer, hostname, timestamp) VALUES (0, 'php', '%message in %file on line %line.', 'a:4:{s:6:\"%error\";s:12:\"user warning\";s:8:\"%message\";s:353:\"UPDATE command denied to user 'Sql407221'@'62.149.143.155' for table 'sessions'\nquery: UPDATE sessions SET uid = 0, cache = 0, hostname = '3.80.32.33', session = 'uc_referer_uri|s:29:\\"http://www.vitoff.it/node/186\\";', timestamp = 1547814897 WHERE sid = 'obpqsu305t1qq8ad9iuk1ssaq4'\";s:5:\"%file\";s:51:\"/web/htdocs/www.vitoff.it/home/includes/session.inc\";s:5:\"%line\";i:70;}', 3, '', 'http://www.vitoff.it/node/18 in /web/htdocs/www.vitoff.it/home/includes/database.mysqli.inc on line 135